mercoledì 27 aprile 2011

Ma il coniglio lo sa?

Mi ritaglio cinque minuti alle ore 7.30 di questa mattina piovosa  (tempo ideale per traslocare!?) per scrivere due righe.
La Pasqua è stata davvero spensierata e carina. La super competizione di "scoccetta" ha visto vincitore mio padre dopo un testa a testa con mio suocero. Io sono rimasta, incredibilmente senza nemmeno un uovo... ciò significa (vedi post precedenti) che non sono riuscita a romperne nemmeno uno degli avversari.

Ieri abbiamo affrontato una giornata SUPER, iniziata con visita medica alle 7.30 e noleggio di un furgone gigante per la nostra spedizione a Ikea e Maison du Monde a Milano.
Anche per me che adoro fare queste cose è stato stancante. Alla fine ho preso pure cose che non mi piacevano sotto l'incitamento di mio marito che continuava:"dai, facciamo tardi, abbiamo un sacco da fare, amore scegli...". Quindi consiglio vivamente per chiunque sia fidanzato o sposato di evitare di andare all'Ikea in coppia se non per prendere cosine decorative...ma se dovete scegliere i mobili prestate attenzione, l'omicidio del coniuge è sempre una tentazione molto forte.
Un nota di merito la devo fare alla Maison du Monde, nella quale mi sarei fatta incatenare.
Ringrazio anche Cristina per la pazienza e l'aiuto nella fase di carico e scarico mobili.

Ora vado a spostare scatoloni... e mi chiedo...ma il coniglio (il mio Mirtillo) immaginerà di essere a breve traslocato?

domenica 24 aprile 2011

Pronti per la gara di scoccetta?

Oltre a rinnovarvi i miei più cari auguri di Buona Pasqua, tra uno scatolone e l'altro, mi preparo mentalmente per la gara di scoccetta (vedi post precedenti).


Ieri abbiamo portato i primi scatoloni a Ghiffa. E' stato bellissimo riporre tutte le cose nella nostra bellissima cucina "swenglish" (swedish + english).
Siamo soddisfatti.
Abbiamo pure fatto la prima doccia nel bagno di sopra, visto che alle 21 eravamo ancora li e ci siamo fermati a cena dai nostri amici (che abitano a 50 mt).
Da venerdì/sabato dovremmo esserci ufficialmente insediati e vi aspettiamo per un caffè (prima devo recuperare la caffettiera).


Sara

giovedì 21 aprile 2011

Sconforto


Attimi di sconforto.
Una vita mezza inscatolata. L'altra metà è in ordine sparso.
Oggi era prevista la fine dei lavori ma le cose mancanti sono moltissime.
Le ultime tre porte sono arrivate sbagliate. Aperture tutte al contrario... altri 30 gg di attesa insieme alle piastrelle della cucina, a delle parti di mobili errati, al contatore del gas che non ha superato la conformità per vizi di forma della domanda...
Io vado a defungere nel mio letto (quello vecchio) e mi godo cinque minuti di pieno e totale sconforto (vedi muso dell'asino della foto sopra).

martedì 19 aprile 2011

Il periodo più bello

SETTIMANA 23)
GIORNO 2)
DISTANZA 8 KM
DURATA 51 MINUTI

Ritrovo ore 18.40. Stasera la dott.ssa M. c'è. Non in forma come vorrei ma c'è. Mi piacerebbe un sacco che lei si vedesse per quanto vale ma lo stress l'attanaglia e lei (come tutte le quattro della combriccola - vedi post precedente) ha la sindrome del super eroe e nel suo caso anche giustificato visto che deve salvare vite umane.
Comunque io credo in lei e lo lascio scritto in queste mie memorie. Chi vivrà vedrà!
Parlando di cose più futili invece...

Di tutti i periodi che si alternano nell’anno la Pasqua è quello che preferisco.
Come nel senso religioso della festa questo momento mi fa pensare alla rinascita, alla nuova vita, al rifiorire della natura circostante.
Una delle tradizioni nordiche che mi piacerebbe rendere consuetudine  della nostra famiglia è l’albero di pasqua.


Adoro quei teneri uccellini, le uova colorate, i colori tenui accostati ai rami di betulla.
Quest’anno la nostra Pasqua sarà all’insegna del trasloco nella nuova casa e così mi sono limitata a pochi ma carinissimi decori, ma l’anno prossimo sento che sarà un tripudio di novità.
Ad ogni modo una divertente tradizione tramandata dalla famiglia di mio padre l’abbiamo.
Il giorno di Pasqua mia madre prepara delle uova sode dipinte in modo delizioso che vengono distribuite ad ogni commensale, il quale al termine del pranzo utilizza per la gara di “scoccetta”. Il gioco consiste nel picchiare la punta dell’uovo sulla punta del giocatore accanto, sperando che il proprio non si rompa.  Chi possiede l’uovo più robusto ha diritto di trattenere l’uovo rotto del concorrente e chi ottiene più uova vince.
L’albero che vedete sopra, invece, conta oltre 9000 uova che il signor  Volker Kraft,  in un paese della Germania, ha decorato per oltre 40 anni insieme a sua moglie Christa.
Non è bellissimo? Pensate alla gioia che devono provare i bambini che vivono nei dintorni.

lunedì 18 aprile 2011

Una boccata d'ossigeno


Era passato troppo tempo.
La faccenda casa, i lavori che svolgiamo, i problemi di ognuna di noi quattro ci avevano momentaneamente allontanate, anche se solo nel senso fisico del termine visto che ci sentiamo praticamente ogni giorno.
Sto parlando delle mie amiche: F.*, la dott.ssa M.** e la mia insostituibile badante Olga***.
Con loro ho condiviso degli anni bellissimi. I viaggi in traghetto e treno ogni giorno verso l'università, l'ansia degli esami, le cantate durante i viaggi, le feste tutti insieme.
Siamo cresciute negli anni senza mai perderci di vista.
Sono quelle presenze costanti, quelle certezze della vita che ti fanno vivere meglio perchè sai che tutto il resto può cambiare ma loro ci saranno sempre pur prese dai loro impegni quotidiani.
Le nostre serate goliardiche hanno lasciato spazi a riflessioni più delicate e intime sulla coppia, sul matrimonio dal punto di vista di ognuna.
Io, ancora per poco, sono l'unica sposata da quasi 4 anni e ascoltavo con piacere l'idea romantica del matrimonio anche se purtroppo i momenti in cui non è semplice starsi accanto prima o poi capitano.
Di certo so che in quei momenti bisogna avere tanta forza e comprensione unita a pazienza e soprattutto a quei sostegni che solo l'amicizia vera sa dare.
Grazie.

Note:
*      F. è amica e podista con la quale corro spesso;
* *   la Dott.ssa M. è realmente un medico;
*** la mia insostituibile badante Olga non è una badante ma una commercialista e non si chiama Olga ma Laura e mi cura ogni qual volta succede qualcosa alla mia salute ;)

domenica 17 aprile 2011

Ullallah!


Una deliziosa casina

SETTIMANA 23)
GIORNO 1)
SETTIMANA 1)
DISTANZA 7.5 KM
DURATA 50 MINUTI


Anche oggi ci troviamo a Susello (Fraz. di Ghiffa) per procedere in direzione di Novaglio. Sia a me che F. piace molto il panorama e la giornata merita proprio.
La dott.ssa M. ci bidona perchè ha (giustamente) bisogno di riposare e così iniziamo la nostra piacevole corsetta che inizia con la salitina che si fa sentire.
Siamo entrambe cotte da tutti gli impegni del quotidiano (case nuove per tutte e due) ma non molliamo.
Si corre bene, al ritorno non sento nemmeno più la fatica e cerco di allungare.
La corsa mi ha fatto proprio bene. Durante tutta la settimana non ho trovato un momento per correre e infatti la tensione nervosa era piuttosto alta.
Fortunatamente lavoro ancora questa settimana e poi una di ferie per pulizie e trasloco vero e proprio, anche se il mio cervello sogna spiagge caraibiche!
Dopo la corsetta sono stata a Gravellona a vedere l'arrivo della prima gara ciclistica della stagione di Fede (Topo), l'unico vero sportivo di famiglia.
Ora via verso il cantiere.
Buona domenica a tutti.



mercoledì 13 aprile 2011

Tra sogno e realtà

Ci sono giorni, come questo, in cui la mia testa viaggia leggera e solitaria in luoghi lontanissimi.




Si gode l'alba, fra il verso dei gabbiani, a bordo di una barca malandata,


cammina in prati pieni di ruigiada per raccogliere i fiori più belli,

 legge i libri più avvincenti crogiolandosi sul comodo divano di un vecchio cottage;

 si lascia avvolgere dall'arancione più intenso di un tramonto orientale;

 amoreggia in riva al mare durante tutto l'arco di una cena romantica,

per poi abbandonarsi al sonno più sereno in una casa da fiaba.

Quando la realtà sembra insostenibile mi piace rifugiarmi in un mondo unico fatto di fantasia, dopo posso riempirmi il cuore e la mente di meraviglia e sentirmi subito meglio.

Questo blog tornerà, LO GIURO, a parlare di corsa.
Nel frattempo alleno il mio fisico con grandi opere di pulizia nella nuova casa.

E voi su cosa fantasticate?




lunedì 11 aprile 2011

Dieci motivi per cui vale la pena vivere

Solo in questi giorni mi sono imbattuta nell'iniziativa di Saviano "Dieci motivi per cui vale la pena vivere" e mi è sembrato interessante fermarmi a pensare a quali essi siano  per me.



Questi sono i primi che mi sono venuti in mente:

1) Stare a letto avvolti in un caldo piumone quando la pioggia batte sul tetto della mansarda;

2) Fare l'amore con la persona che si ama;

3) Le olive fritte all'ascolana fatte dai miei genitori, mangiate con tutta la famiglia unita intorno ad un tavolo il giorno di Natale. I loro sorrisi le rendono ancora più gustose;

4) Gli amici, quelli veri. Le serate passate in loro compagnia a mangiare e ridere fino alle lacrime;

5) Il ritorno a casa ogni sera pensando che sia il luogo più bello del mondo;

6) Andare in barca a vela con il vento sulla faccia e quel misto di emozione e paura;

7) L'alternarsi delle stagioni. Il cinguettio in primavera, il profumo dell'olea fragrans in estate, i colori dell'autunno e la prima neve dell'inverno...

8) Diventare, un giorno, mamma. Saper amare una persona nello stesso modo in cui sono amata dalla mia famiglia.

9) Il tintinnio, che si sente nel porto, prodotto dallo sbattere delle sartie sull'albero delle barche unito alle onde.

10) Sdraiarsi in un prato a leggere un buon libro.

Solo ora scopro che mi ci vorrebbero mille numeri perchè ci sono un sacco di cose per cui vale davvero la pena vivere.
Rimbalzo a tutti i miei amici bloggers e ai miei lettori. Quali sono i vostri dieci motivi?
Attendo commenti.

domenica 10 aprile 2011

Nuovi orizzonti

SETTIMANA 22) (Non so che senso abbia contarle a questo punto, però rende l'idea della costanza)
GIORNO 1)

DISTANZA 7 KM
DURATA 51 MINUTI


Le temperature sono davvero eccezionali per la stagione  ma io, pur riconoscendo che siano al di fuori del normale, mi godo questo anticipo d'estate con immensa gioia.
Oggi F. mi propone di variare il percorso e decidiamo di partire da Susello (frazione di Ghiffa) e di proseguire sulla panoramica in direzione di Novaglio.
E' la prima volta che corriamo in collina. Il tratto è prevalentemente pianeggiante con una leggera pendenza che si fa sentire nelle gambette.
Il panorama è davvero eccezionale e la fatica, nonostante i 31 gradi, non si fa vedere.
Buona domenica sera.



Bello bello in modo assurdo!

Fine settimana.
Il tempo è completamente dedicato ai lavori in cantiere. C'è chi pulisce, chi imbianca, chi passa la carta vetrata. Sembra sempre che si intraveda la fine e invece saltano fuori mille lavoretti ai quali mi sto appassionando.
Il tempo dedicato alla corsa, purtroppo, è minimo; ma so che ci sarano tempi migliori. Nel frattempo mi accontento di due uscite tranquille a settimana.
Una delle cose che mi piace di più in assoluto, in ogni caso, è uscire in barca a vela.
Due dei nostri più cari amici, nonchè testimoni di nozze, ne possiedono una proprio davanti a casa (loro e nostra, dato che saremo vicini) e ieri sera è arrivata inaspettata la proposta di un'uscita in notturna con tappa a Laveno (sponda lombarda del lago) per una pizza.



Con loro, è sempre così, le cose tranquille non esistono. Il vento era piuttosto forte e se all'andata avevamo il vento in poppa e abbiamo raggiunto i 10 nodi di velocità in una simpatica raffica, al ritorno il vento era da nord e quindi, altrettanto simpaticamente, abbiamo bolinato con la barca tutta inclinata e io che avevo un filo di apprensione. (In quel momento ho capito la mia amica Stefy!!!)
Si, perchè se di giorno la possibilità di finire in acqua non mi desta alcuna preoccupazione, di notte e in aprile, la cosa non è che mi faccia proprio impazzire di gioia.
Il vento era caldissimo, una serata estiva.
Comunque che bello! Come direbbe Zoolander, è stata una serata bella bella in modo assurdo.




mercoledì 6 aprile 2011

Up and down

SETTIMANA 21)
GIORNO 2)

DISTANZA 7 KM (CORSO 50% E CAMMINATO 50%)
DURATA 50 MINUTI

La ciclabile di Pallanza, non mi stancherò mai di ripeterlo, è un luogo fantastico per svagarsi, rilassarsi, e fare attività.
Per chi fosse single questo è il periodo ed il posto giusto per cuccare, vista la fauna che si può osservare (ecco la mia vena di organizzatrice di matrimoni che emerge!).
Io mi sto riprendendo dalla mia defaillance di lunedì ma nel frattempo non rinuncio a questi momenti all'aria aperta.
Lo slalom tra muratori, idraulico, elettricista e piastrellista ecc sembra volgere al termine. La fine dei lavori è prevista tra il 15 e il 22/04.

lunedì 4 aprile 2011

Un giorno di stop

Lunedì mattina.
Tanto male da non poterne più.
Ospedale.
Stop.
*
Cocktail di farmaci.
Dolore attenuato.
Testa leggerissima.
Stop.
*
Casa.
Divano.
"Pomodori verdi fritti alla fermata del treno" in tv e io lo adoro.
(questa è la dimostrazione che qualcosa di buono in una giornata, apparentemente, pessima c'è)
Stop.
*

Ma che bel sole

SETTIMANA 21)
GIORNO 1)

DISTANZA 10 KM
DURATA 1 ORA E 30 (è stata per metà un passeggiatone)

Quando sul lago arriva la primavera la città cambia volto. Toglie il manto grigio dell'inverno e si spoglia accogliendo turisti, famiglie che si godono la nuova temperatura e il paesaggio.
Io vado contro corrente e dico che la mia città la amo.
Siamo uscite, io e F., anche se la tentazione era quella, per me, di restare a casa perchè avevo un gran mal di pancia. Però ho pensato potesse giovarmi e così abbiamo fatto una parte di camminata veloce e una di corsa. Stavo proprio bene, correvo con piacere sbirciando il lago, i giardini delle ville (sulla ciclabile di Pallanza, per chi la conosce) che tornano a splendere.

La giornata è proseguita con pigroneggiamento sul divano (il mio maritozzo doveva vedere una classicissima...Il Giro delle Fiandre...), un felice aperitivo con i compagni di università, dei quali qualcuno è prossimo al matrimonio e poi breve seduta di giardinaggio alla casa nuova e cena sempre tra amicicci.
La vita è bella!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...