martedì 24 maggio 2011

Si fa quel che si può

Le intenzioni erano buone.
Avrei voluto fare 10 km in previsione della Straverbania di domenica. Di fatto i km li ho fatti anche se più della metà camminando. Vuoi il caldo, vuoi la stanchezza, dolorini ovunque e un pensiero triste che mi faceva magonare mi sono goduta il lago e la pace della mia cittadina meravigliosa. E' stato come una dose di buon umore. Va bene così.
Quanto a domenica non ce la posso fare ma ci provo.

SETTIMANA 26)
GIORNO 2)
DISTANZA 10 KM
DURATA UNA ETERNITA'...


Oggi ho avuto la testa lontanissima. Sognavo di essere in un romanticissimo cottage in qualche paesino sperduto della Svezia, a godermi le insenature del mare e un bellissimo tramonto con il mio maritino.
Meno male che sognare non costa niente.

3 commenti:

  1. ciao Saretta! bella la fotina, sembra quasi l'Islanda!! state bene?? dai la Straverbania è un grande traguardo!! dai dai!! a presto
    S.

    RispondiElimina
  2. Insomma So. alti e bassi.
    Cose bellissime e cose meno belle...c'est la vie!

    RispondiElimina
  3. io sono certa che andrai alla grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee..meno male che ci sono i sogni.....vero???:)))

    abbraccioneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee:))

    RispondiElimina

Grazie per essere passato a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...