martedì 26 luglio 2011

La caccia al tesoro


E' incredibile come il tuo cervello continui a sussurrarti: "non ti illudere, non sperarci"... e poi il tuo inconscio continui segretamente a covare la speranza, a cullarsi nell'idea di qualcosa di positivo e semplice, finalmente.
Purtroppo invece ci si deve scontrare con la realtà, svegliarsi di colpo, ingoiare il rospo e saper accettare, con rabbia, con delusione, con la perdita della speranza.
Mi sento proprio vuota, triste, maledettamente stanca e scoraggiata.
Passerà, lo so, succede sempre così. Durano sempre poco i miei attimi di smarrimento. Ma quanto fa male?!
Ora inizia la ricerca delle altre cose positive che la vita ci può dare... mi  è sempre piaciuta la caccia al tesoro...


Spendo le ultime righe per esprimere la mia solidarietà alla popolazione norvegese per quanto successo a Oslo e Utoya.

6 commenti:

  1. Thank you for Caring Sara, and for your hug :)

    Friendly, Aina

    RispondiElimina
  2. Cara Sara, non ha la presunzione di capire a cosa ti riferisci! Qualsiasi cosa a cui ti riferisca...arriverà!
    Mai perdere la speranza, mai! Anche davanti all'ennesima prova da superare.
    Passerà e tornerai a sperare.
    La tristezza fortifica.
    Un abbraccio!
    Tiziana

    p.s. ho dovuto commentare con anonimo :(

    RispondiElimina
  3. Non so a cosa ti riferisci ma spero sia solo un rinvio e che tu riesca in futuro a render realtà quèlla speranza...ciao Sara ;)

    RispondiElimina
  4. Cara Sara , mi spiace sentirti cosi sfiduciata anche se momentaneamente ... spero passi presto e che tu riesca a trovare il tuo tesoro !!
    p.s. forse mi sono persa qualche passaggio ...spero nulla di grave ....

    Cmq un abbraccio!
    http://memyselfandanautumnday.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Ciao Sara,
    noto con "dispiacere" che sei giù di morale! NOOOOOO!!! Pensa positivo!!! Ricorda i tempi della nostra gioventù quando eravamo sciocchi!!! Bhe io lo sono ancora...e dubito che cambierà mai! Un bacione!
    A presto!
    mus

    RispondiElimina
  6. Già passato...ma grazie del pernsiero. Per me quell'estate è stata una delle più belle e pazze della vita. Che bei ricordi, la pasta al salmone alle 6 di mattina, la colazione con l'amaro dello sbirro, io e Franci cubiste sul piano della cucina e il miracoloso massaggio di jacopo... attimi magici.
    Bei ricordi.

    Ti bacio.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...