venerdì 30 settembre 2011

Una casa che adoro

Nella blogsfera si trovano immagini da lasciarci gli occhi sullo schermo.
Seguo fedelmente il blog di Radostina , una talentuosa ragazza con molto buon gusto che propone moltissimi post ricchi di idee e ispirazioni per la casa, lo stile e il buon vivere.
Di tutte le pubblicazioni mi ha colpito questa.
Adoro lo stile pulito, il relax che mi infondono il bianco e i materiali naturali come il legno.









Finalmente è venerdì. Che programmi avete? Noi proseguiremo i festeggiamenti per il compleanno di Fede con parenti e amici. Quindi ci saranno nuove ricette da sperimentare.
Buon weekend.

giovedì 29 settembre 2011

Home sweet home

Ieri era mercoledì. Sono riuscita a ritagliarmi una giornata di ferie per continuare con i lavori del camino e stare dietro alla mia casina, ultimamente accantonata.
Dalle 7.00 è stato un continuo movimento: colazione di compleanno per Topo, bucati, stendi, ritira, cambia le lenzuola, aspirapolvere, pavimenti, bagni, tappeti, stuccato muri, imbiancato parete in cartongesso (solo un pezzetto), shabbizzato cassettina della frutta e fatto stencil, shabbizzato cestino in vimini insignificante (prima), fissato bastone tende (papà), stirato tendoni (mamma), preparato pizza per Topone.
Alle 22.30 ero morta come un opossum sul divano ma con una tale soddisfazione che nemmeno l'amante di Mastrolindo...brillava tutto....
Questo per dire che le giornate di fatica fisica mi piacciono, mi piace stare a casa, abbellirla, curare le persone e gli animaletti che la abitano, mi piace la scoperta delle cose nuove.
Questa mattina in mezzo alle neo tende ho visto una bellissima alba e la giornata è iniziata alla grande.


Tra i progetti per muovere le "ciapett" (chiappe per chi non fosse del luogo) : camminata stasera prima di continuare a imbiancare e lunedì prova di Yoga. Eppure...ho una voglia matta di correre. Non so se ci riuscirò più quando peserò 350 kg.

Buone corse, buon arredamento e buona cucina....a tutti voi cari lettori.

lunedì 26 settembre 2011

Risotto zucca e pancetta e allenamento








E' un piatto che mi piace moltissimo e che, se apprezzate la zucca, può insaporire le vostre serate autunnali.
Mi piace molto osservare i colori oltre che i sapori dei piatti che vi propongo.
Trovo, inoltre, che sia molto originale l'idea di servirlo in zucca svuotata. Colpirete i vostri ospiti.


COSA VI SERVE:

(4 PERSONE)

400GR. RISO CARNAROLI
UN BEL PEZZO DI ZUCCA
BRODO
PANCETTA A CUBETTI
CIPOLLA
ROSMARINO (FACOLTATIVO)
PARMIGIANO GRATTUGGIATO
BURRO
VINO (1 BICCHIERE)

COME SI FA:

In una pentola far bollire il brodo.
Nell'altra pentola mettere un filo d'olio e far dorare la cipolla. Aggiungere la pancetta e la zucca entrambe a cubetti.
Una volta che la zucca si è sfaldata aggiungere il riso facendolo tostare per qualche minuto.
Versare un bicchiere di vino e lasciare evaporare.
Avviare la cottura del risotto aggiungendo un mestolo di brodo e lasciandolo poi evaporare. Girare di tanto in tanto.
Verso fine cottura aggiungere del burro e del parmigiano e lasciare mantecare alla fine.


BUON APPETITO.


PS: meno porcoso se sostituite la pancetta con lo speck a listarelle






Ieri mattina in compagnia di Chiara (dottoressa) e Federica (chiappa di marmo) abbiamo fatto un bel giro nel bosco di circa 1 ora e 10 minuti giusto per sudacchiare un po', visto che ancora non posso correre.
Molto rilassante e soprattutto ha fatto da compensazione al rinfresco del battesimo pomeridiano al quale ho partecipato ieri.

venerdì 23 settembre 2011

Case fantastiche

Come preannunciato inizia la rubrica legata alla Casa e Arredamento. Premetto dicendo che nella blogsfera ci sono siti per i quali perdo la parola da quanto splendore vedo...
Oggi vi propongo la mia casetta ideale. me la immagino su un fiordo norvegese in mezzo alla natura...



Qui sotto invece la terrazza di una ragazza che scrive sun delizioso blog: 
http://huldals.blogspot.com/

Se vi piace il genere nordico resterete incantati.

Anche io per la mia terrazza sogno un ambientazione così...

Si cammina...



Anche ieri sera, complice la giornata meravigliosa, dopo il lavoro io e M. siamo andate a camminare nel bosco sopra casa. Abbiamo aumentato il tempo precedente di 7 minuti perchè ci siamo più volte fermate ad ammirare il panorama, fiori e piante e i meravigliosi colori autunnali che iniziano timidamente a colorare il paesaggio.
L'è propri un bel post! Sono così felice di aver cambiato casa. Io che all'inizio ero restia sono la più innamorata e quella che dei due (me e Topo) apprezza maggiormente il luogo circostante.
Quindi che dire...niente corsa ma si cammina, eccome se si cammina.
Faccio un grande in bocca al lupo a chi parteciperà alla mezza maratona di Gravellona Toce. Mi sarebbe tanto piaciuto provare a prepararla ma in questo momento non posso tanto correre e tant'è....

Il mio fine settimana prevede la clausura per la presenza dei muratori che mi rivestono il camino di cartongesso tutto sabato e domenica.
Buon weekend a tutti.




giovedì 22 settembre 2011

Sogni (quasi) realizzati

Ecco il primo post della serie desideri... sogno che in un certo senso è già realizzato visto che abbiamo già i biglietti dell'aereo.
Con Topo, prima di prendere casa, abbiamo sempre viaggiato molto. E' una delle poche cose che davvero condividiamo in quanto a passioni e hobby.
Dopo qualche anno senza ritagliarci qualche giorno tutto nostro a girovagare alla scoperta di nuove culture finalmente ci siamo concessi 4 giorni TUTTI NOSTRI.
Mese: dicembre.
Dove: inizialmente pensavamo a Riga (Lettonia), poi abbiamo deciso di aggiungerci anche Tallinn (Estonia), visto che le due sono collegate da un bus. Quindi Milano-Riga e Tallinn-Milano.

RIGA:


TALLINN:




Non ci resta che spulciare fra le pagine di Booking.com per scovare qualche alberghetto dove assaporare il tepore di un camino e dove potersi rigenerare con una sauna.
Le temperature saranno rigide ma sopportrei di tutto pur di gustare l'atmosfera del natale, la neve, e la scoperta di un posto nuovo.
Che dire...un sogno che si realizza e un motivo per tirare avanti altri tre mesi pregustandosi il tutto.




martedì 20 settembre 2011

Ricetta sfiziosa e allenamento

Questa sera passeggiata di un'ora nel bosco sopra casa giusto per muoversi un po'. Abbiamo migliorato il tempo di quasi 10 minuti rispetto al solito.

La ricetta che vi proprongo oggi piace sempre a tutti. E' per così dire un passepartout: il gateau di patate (in siciliano gattò di patate! Lo scrivo per dovere di cronaca visto che l'ho imparato dalla mamma siciliana di amici).


Vi serve:

patate
sale
pepe
2 uova
grana grattuggiato
2 fette di mortadella
1 mozzarella
pan grattato
prezzemolo

Lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele. Unite un uovo sbattuto, sale, pepe, prezzemolo e del grana.
Imburrate una terrina e cospargete del pan grattato facendo cadere via l'eccedenza. Questo vi servirà per far creare una crosticina croccante al termine della cottura.
Disponete un primo strato del composto creato sopra e poi distribuite la mozzarella a pezzetti, un uovo sodo tagliato a fettine e la mortadella a pezzetti. Ricoprire con l'altra metà del composto di patate. Cospargete con del pangrattato e infornate a 220 gradi fino a quando non sarà dorato.
BUON APPETITO.



lunedì 19 settembre 2011

La primizie dell'autunno

Qualche tempo fa ho scritto di come questa stagione segni per me l'inizio di un nuovo anno. Come quando si andava a scuola e settembre portava tante novità, anche nel mio piccolo mondo voglio apportare, per me e per voi, qualche piacevole variazione sul tema.
Ho pensato di fare un simil brainstorming di quello che mi piacerebbe introdurre:
- Ricette culinarie per gente che non ha troppo tempo ne particolari capacità in cucina (sono stufa di prendere riviste e di trovare ricette che manco Vissani...);

- DIY (Do It Yourself) con cose più carine di Paint Yourlife (che diciamocelo, spesso sono proprio inguardabili);

- Allenamenti non solo di corsa (nuove idee - stay tuned);

- Una rubrica sulle case più belle scovate in rete e nei blog che adoro e seguo;


- Una rubrica sul sogno nel cassetto, ossia viaggi che vorremmo fare, desideri che vorremmo vedere realizzati...
Cosa ne pensate? Preferite il monotema o la varietà di argomenti?





domenica 18 settembre 2011

EN-DOR-FI-NE MON AMOUR



Il mio Mirtillo Shabby Chic mentre sgranocchia ilo pouff!!!

Come previsto, le temperature sono scese e stamattina con Francy ci siamo lanciate in una corsetta.
Io ovviamente ho subito messo le mani avanti con le solite paturnie:"è due mesi che non corro, non so se ce la faccio...ecc". E invece abbiamo fatto insieme circa 6 km senza troppa fatica e con qualche pendenza, sopra Ghiffa. Lei aveva già fatto due km per raggiungermi e ha proseguito con altri due per tornare a casa.
Sono proprio soddisfatta e soprattutto MI SENTO BENE. Io adoro quelle meravigliose endorfine che si immettono nel tuo corpo e ti fanno sentire sereno, calmo, tranquillo e rigenerato.
Mi sembrano le buone premesse per una domenica tranquilla di clima autunnale, prima in famiglia per un super pranzo e poi da soli, nel calore della nostra casina.
Stasera, invece, con i nostri amici più cari faremo l'inaugurazione del camino. Non perchè faccia freddo ma per capire se funziona.
Buona domenica a tutti.

sabato 17 settembre 2011

D.I.Y. = Do It Yourself

No ragazzi, non mi sono rimbambacitrullita e non ho iniziato a parlare solo per sigle.
Gira così, ho una vena sintetica in questi giorni.
Il meteo è cambiato in peggio e invece della corsetta programmata con la dott.ssa ho dovuto impiegare il mio tempo libero e in solitaria (Fede è andato ad una gara a Suno e ha vinto pure sta settimana, ma stavolta assoluto!!!).
E allora come dare nuova vita ad un oggetto destinato allo smaltimento selvaggio?
Io ho la capacità di vedere il buono in ogni persona e anche nei potenziali rifiuti e allorma mi sono detta...





  Che nuova vita posso dare a queste malconcie cassette della frutta?
E qui potete vedere il PRIMA e DOPO la cura.


A molti non dirà tanto ma a me piace un sacco come fioriera e sta benissimo nel mio soggiorno shabby chic.
Sono soddisfatta.

 Anche qui sotto una bottiglietta portata a nuova vita con l'aggiunta di una carta vintage stampata da internet.


Buona Domenica a tutti.

venerdì 16 settembre 2011

T.G.I.F. = Thanks God It's Friday!!!

Quelle come me sono capaci di grandi amori e grandi collere, grandi litigi, grandi pianti e grandi perdoni.
Quelle come me non tradiscono mai, quelle come me hanno valori che sono incastrati nella testa come se fossero pezzi di un puzzle, dove ogni singolo pezzo ha il suo incastro e lì deve andare.
Niente per loro è sottotono, niente è superficiale o scontato, non le amiche, non la famiglia, non gli amori che hanno voluto, che hanno cercato, e difeso e sopportato.
Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive...
Quelle come me donano l'anima, perché un'anima da sola, è come una goccia d'acqua nel deserto.

(A.Merini)


 Oggi post sintetico:
1. Mi piace un sacco la poesia sopra. La sento mia.
2. Ieri ho camminato un'ora e 20 nel bosco dietro casa con la mia Marty. Rigenerante.Stamattina però l'effetto è già finito con la sveglia alle 6 per andare a fare le analisi e litigare con i pensionati per il numero... grrr!
3.Buon weekend a tutti ragazzi.

giovedì 15 settembre 2011

Il fatto è...


Sara prima della cura


Da sabato ricominceranno temperature umane per correre di nuovo.
So che tutti adesso vorrebbero linciarmi. Ragazzuoli belli, anche io adoro l'estate, però mi piace il cambiamento e sono dell'idea che tutte le cose devono finire per essere realmente apprezzate. Alla lunga ci si stufa di tutto, credo.
Ogni mia missione o promessa a me stessa svelata in questo blog è miseramente fallita. A mia discolpa posso dire che è stato un anno impegnativissimo e non è stata tutta tutta colpa mia.
Ora però ho in testa nuovi obiettivi che mi piacerebbe realmente raggiungere prima che avvenga la trasformazione in maialetto dopo aver sfondato il peso massimo...





Sara dopo la cura (l'indole non può essere modificata)

martedì 13 settembre 2011

Safari...dentro la mia testa!

E' stato un weekend molto bello, pieno di stimoli e cose da fare.
La gara di Fede è andata molto bene, ha vinto di categoria e mi ha reso proprio orgogliosa. E' uno spettacolo aspettarlo alle gare e sapere che almeno uno della famiglia fa sport per davvero.
Io mi diletto in passeggiatone e il mio Polar mi dice che quasi ogni giorno ho fatto almeno un'ora di camminata e spesso l'ho superata. Per ora va bene così anche se la corsa è sempre nella mia testa.

Sul fronte tana stiamo progettando il camino, per me novità assoluta visto che non ne ho mai avuto uno. Quest'anno sono stata colta dalla precoce voglia di autunno. Spesso mi ritrovo a fantasticare su pomeriggi passati sul divano avvolta da una morbida coperta, con una tisana in mano e la lettura di un bel libro di avventure. Ho voglia di indossare maglioni enormi, di lavorare a maglia, di guardare il lago senza fare altro, di sedia a dondolo (che non ho), di coccole e baci.
Ok lo ammetto, da questo quadretto emerge che sono vecchia dentro, però solo a tratti. Non è colpa mia se dentro di me vive una nonnetta svedese appassionata di arredamento countrychic e torte fatte in casa.






E voi, cosa raccontate?




giovedì 8 settembre 2011

Pigrolandia

La vita pot vacanze scorre veloce tra mille avventure domestiche e lavorative. 
Ci sono un sacco di cose in ballo e inizio anche a pregustarmi l'autunno.
Non sono stata di parolissima. Ho ritentato con la corsa sabato e poi ho solamente camminato martedì e anche questa sera il programma è questo. Ho trovato, accompagnata dalla mia mitica Marty (altra mia testimone di nozze e carissima amica, nonchè ormai vicina di casa) detta anche donna scimmia per la capacità di arrampicarsi per i monti a piedi o in sella ad una bici, un bel giro a piedi nei boschi della Trinità sopra a casa.
Dura circa un'oretta e tocca punti panoramici molto belli pur restando in zona.
So che camminare non è proprio come correre ma per non lievitare e sfondare il peso massimo va bene pure questo.
Ieri mi sono anche rimessa a praticare Yoga, anche se con scarsissimi risultati. Fiato corto, legata come un pezzo di legno e comunque sempre un po' in ansia.
Però sono sempre in cerca della mia stabilità e ricordo sempre a me stessa e a tutti che "Per rimanere in equilibrio devi continuare a muoverti".



Tra i progetti che mi rendono felice è quella di organizzare un week end con il mio maritozzo nel freddo inverno della Lettonia.... adoro le capitali del nord...




domenica 4 settembre 2011

La ripresa

Finalmente ho ripreso a correre. Nonostante tutto, i chili rimessi qua e la, la pausa lunga...
Fatto un bel passeggiatone con Chiara (la dottoressa) e poi ci abbiamo buttato dentro una ventina di minuti soft di corsetta nel bosco.
E' andata meglio di quanto sperassi. Con le sue storie mi distrae sempre un sacco e il tempo vola.
Buona domenica a tutti.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...