sabato 4 febbraio 2012

La mia città

La mia è una piccola cittadina.


Gli abitanti si suddividono tra quelli che la amano e quelli che scapperebbero.
Quasi tutti gli amici l'hanno abbandonata dopo l'università. Noi non ce ne siamo mai andati veramente.
Io amo la mia città.


E' piccola e  ultimamente non troppo ben gestita. Ma ricordo ancora quando fino a qualche anno fa i mezzi pubblici erano gratuiti, si iniziava a parlare di bike e car sharing, di progetti ecosostenibili.


Attualmente siamo ancora uno dei comuni virtuosi in tema di raccolta differenziata.
Ci si lamenta dei pochi divertimenti per i giovani, del fatto che è piuttosto decentrata e la gente non tanto socievole.


Io la amo tanto ugualmente.


Sono qui per uno scherzo del destino. Per una serie di coincidenze, visto che le mie origini sono lontane.
Ho avuto un colpo di fortuna. Se i miei nonni materni non si fossero stanziati qui e mio padre non ci fosse passato per trovare un amico chissà dove sarei?


Mi piace tutta la natura che offre. I colori meravigliosi in ogni stagione, la luce, il riverbero del lago e più di tutto i suoni. Versi di gabbiani, tintinnio di sartie delle barche a vela che sbattono nel vento,  rumore di onde che si infrangono sulle spiagge piene di ciotoli perfettamente levigati.


Le immagini sopra sono scattate dalla mia amica Clarissa, che è una talentuosa e creativa ragazza che io adoro.
Vi linko i suoi due blog che spero troviate il tempo di visitare.







Grazie per avermi concesso di condividere i tuoi bellissimi scatti.



8 commenti:

  1. Anche io adoro questo posto, il lago, le montagne, e comunque il tuo bellissimo post ha reso perfettamente!
    Ps: bellissime le foto ;-P
    Grazie a te per avermi ospitato in un tuo post, é un onore!!! Un abbraccione Sara, e buon week end!

    RispondiElimina
  2. A volte non apprezziamo quello che abbiamo e non siamo mai contenti....dalle bellissime foto scattate dalla tua amica,la cittadina dove abiti mi sembra incantevole!!!
    Ciao Sara, il tuo blog lo trovo davvero carino!!
    Ti abbraccio!!Cri.

    RispondiElimina
  3. cara sara
    sono FELICISSIMA di averti ispirata/contagiata/stimolata e quant'altro :D a cosa servono i blog e la condivisione se non a questo?! preparati.. quello del cucito creativo (e in particolare di tilda) é un mondo da cui si entra ma non siesce hahahahah (risata satanica!)
    .. una specie di droga direi :D
    Buon divertimento e buon lavoro!

    un abbraccio
    fede

    ps che poesia in queste foto.. complimenti davvero all'autrice.

    RispondiElimina
  4. Che dire Sara...come scrivi tu il posto è meraviglioso, i panorami impagabili, l'aria frizzante...sabato scorso ho fatto una passeggiata per Intra da solo, con il cielo blu e le strade con ancora la neve...che pace!

    A mio modesto avviso il problema sono i cittadini...in questi anni ho notato che i nostri compaesani sono poco coerenti...vogliono il Kursaal ma alla terza volta si lamentano che è sempre la stessa solfa...dicono di voler cambiare ma poi si fossilizzano nello stesso locale anche se si annoiano...

    Vabhe...quand'è che ci si vede per ricordare un po' i vecchi tempi e scambiarci qualche dritta sui libri da leggere???
    Oggi ho divorato il nuovo di Faletti...un ottimo modo di passare un freddo sabato pomeriggio.

    A presto
    mus

    RispondiElimina
  5. Sara queste immagini sono stupende e descritte perfettamente complimenti!!!!
    un abbraccio a presto!!

    RispondiElimina
  6. Capito per caso (thanks Google). Il mio parere -da verbanese over 30- è quello di appoggiare in toto il pensiero di Mus: la mentalità è tutto! Se non sei ben predisposto, come lo sono in moltissimi altri posti meno belli ed accoglienti del nostro, persino le Hawaii ti appaiono piccole e noiose.

    ps1: VB decentrata? WOW 1h da Milano...
    ps2: complimenti per le foto! 10+

    RispondiElimina

Grazie per essere passato a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...